spedizione gratuita sopra i 65€

Search
Generic filters
0
0
Subtotal: 0,00 

Nessun prodotto nel carrello.

Search
Generic filters
0
0
Subtotal: 0,00 

Nessun prodotto nel carrello.

Search
Generic filters
0
0
Subtotal: 0,00 

Nessun prodotto nel carrello.

Carolina Gatti e il Veneto che non ti aspetti

Carolina Gatti, nella sua azienda di circa 4 ettari a Ponte di Piave, è una viticoltrice ed enologa che con determinazione, ricerca, rispetto ed osservazione dei cicli della natura, è riuscita a produrre vini di qualità, dalla forte personalità, che sanno suscitare emozioni e rispecchiano il territorio di appartenenza.

Carolina Gatti, nella sua azienda di circa 4 ettari a Ponte di Piave, è una viticoltrice ed enologa che con determinazione, ricerca, rispetto ed osservazione dei cicli della natura, è riuscita a produrre vini di qualità, dalla forte personalità, che sanno suscitare emozioni e rispecchiano il territorio di appartenenza.

Vini veri e sinceri frutto di una scelta consapevole maturata fin da bambina, in una vita a stretto contatto con la campagna e il paesaggio rurale.

”Ogni uva, prodotto del suo terroir, ha una vita propria.
Fin dall’inizio della vinificazione deve esistere una vera osmosi tra uva e vignaiolo…”.

Questo è il motto di Carolina, che nutre un legame profondo con la sua terra, e che proprio per questo altissimo senso di appartenenza decide di rilevare nel 2012 l’ azienda di famiglia , dopo aver partecipato ad un’ esperienza di volontariato in Perù in cui decise di fare vino con i bambini dell’ oratorio, con pochi attrezzi , a 4000 metri, sulle Ande peruviane.

Il sistema di allevamento delle viti è condotto a “Bellussera”: metodo antico sviluppato a Tezze di Pieve dal XIX secolo e che Carolina ha scelto coraggiosamente di preservare. La sua è una forma di resilienza contro la viticultura meccanizzata ma è anche una forma ragionata per proteggere le gemme dalle gelate primaverili, ormai sempre più comuni.

Le pratiche agronomiche, che effettua con l’utilizzo di preparati biodinamici, consentono di ristabilire l’equilibrio della pianta. Il metodo di coltivazione biodinamico nasce dalle indicazioni fornite nei primi decenni del XX secolo da Rudolf Steiner al fine di migliorare la salute delle piante e di arricchire il suolo grazie alla presenza di humus.

In cantina, i vini sono frutto di fermentazioni spontanee con soli lieviti indigeni, che preservano la particolarità dell’annata e del territorio di origine; i vini “ naturali” contrastano la standardizzazione e l’appiattimento del gusto tipica dei vini prodotti da lieviti selezionati; prima dell’imbottigliamento i vini non vengono filtrati e l’uso di solforosa è ridotto ai minimi termini.

Le uve di Carolina sono : Raboso Piave, Glera – clone Balbi, Pinot Bianco, Chardonnay, Tocai Trevigiano, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon e Verduzzo Trevigiano, ciascuna vinificata separatamente per ogni singolo appezzamento. Tra i tesori che la sua cantina ci regala, da ricordare assolutamente il suo prosecco rifermentato in bottiglia “ Bolle bandite” , un vero fuoriclasse nel panorama dei vini col fondo : grintoso, libero e coraggioso proprio come la sua produttrice.

Carolina Gatti

Carolina Gatti - Logo

Regione:
Veneto

Indirizzo:
Via Campagne, 29 - 31047, Ponte di Piave (TV)

Vai alla scheda completa del produttore

Resta aggiornato sulle promozioni

Iscriviti alla nostra Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre promozioni, nuovi articoli e il mondo di LunaVì, in regalo per te uno sconto del 10% su tutto.