spedizione gratuita sopra i 65€

Search
Generic filters
0
0
Subtotal: 0,00 

Nessun prodotto nel carrello.

Search
Generic filters
0
0
Subtotal: 0,00 

Nessun prodotto nel carrello.

Search
Generic filters
0
0
Subtotal: 0,00 

Nessun prodotto nel carrello.

Il territorio campano e i suoi vini

La Campania si distingue per una tradizione vitivinicola antichissima, tanto che il vino campano era già famoso ai tempi dell’antica Roma: particolarmente celebre era il Falerno, il delizioso “vino degli imperatori”.

La Campania si distingue per una tradizione vitivinicola antichissima, tanto che il vino campano era già famoso ai tempi dell’antica Roma: particolarmente celebre era il Falerno, il delizioso “vino degli imperatori”.

Baciata da un clima mite e dalla fertilità del terreno, la regione è caratterizzata da territorio per lo più collinare, con zone montuose al confine con Basilicata e Molise. Il Vesuvio, tra i pochi vulcani ancora attivi in Europa, i Golfi di Napoli e Salerno, separati dalla penisola Sorrentina, e le isole di Ischia, Capri e Procida offrono paesaggi di rara bellezza.

La Campania è la regione d’Italia con più vitigni autoctoni, e le zone vitivinicole più interessanti sono l’Irpinia, il Beneventano, il Cilento e le Isole di Ischia e Capri.

L’ Irpinia con le tre denominazioni che danno maggiore lustro alla regione, ovvero Fiano, Greco di Tufo e Taurasi; il Beneventano con la zona del Sannio e del Taburno; il Cilento che comprende la provincia di Salerno e quella di Castel San Lorenzo; le Isole di Capri e Ischia con i loro vitigni minori allevati a pergola come il Biancolella e il Forastera.

Grosse produzioni capitanate dai grandi nomi della viticoltura campana, ma anche piccoli produttori, attenti alla salvaguardia del territorio e delle biodiversità e alla valorizzazione del terreno e delle uve.

Tra tanti, Antonio de Gruttola di Cantina Giardino è impegnato da anni in un lavoro di salvaguardia delle vecchie vigne in Irpinia. I suoi conferitori infatti sono gli stessi da quando l’azienda è stata fondata nel 2003, e le uve provengono esclusivamente da vigne di oltre 50 anni, nel rispetto della natura e riportando il vino a un concetto di quotidianità. 

Impossibile non citare Ciro Picariello con la sua piccola azienda agricola a conduzione famigliare a Summonte, in provincia di Avellino. I suoi vini sono espressivi e dal carattere esuberante e forte, maturati esclusivamente in acciaio per poter apprezzare al meglio le sfaccettature dei grandi bianchi campani.

Adelina Molettieri, con le sue vigne di Aglianico pre-fillossera sulla collina di Chianzano, conserva piccoli appezzamenti dove la vite è ancora allevata a “Tennecchia”. Le vigne pre-fillossera sono particolarmente poetiche, perché sono le uniche sopravvissute alla devastazione di un parassita arrivato in Europa dall’America: la fillossera. Le vigne pre-fillossera o a piede franco sono spesso meno produttive e sono poste in luoghi impervi che rendono difficili le operazioni in vigna e la vendemmia. I vini di Adelina Molettieri sono frutto sapiente dell’amore per la terra e memoria identitaria di un paesaggio meraviglioso.

La Campania è quindi un patrimonio infinito di cultura e tradizione, portate avanti con orgoglio da coraggiosi produttori.

Prodotti correlati

Resta aggiornato sulle promozioni

Iscriviti alla nostra Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre promozioni, nuovi articoli e il mondo di LunaVì, in regalo per te uno sconto del 10% su tutto.